Archivi tag: google

aggiornamento grafica sito

Google Hummingbird, il nuovo algoritmo

Vi ricordate l’articolo di qualche giorno fa sulle strategie globali di Google?

Beh uno dei punti non era ben chiaro:

agosto/settembre interventi di fine tuning di Google sui suoi algoritmi senza ammettere l’intervento. Caso strano però determinati siti relativi a determinati settori merceologici risentono totalmente con picchi in positivo o negativo

Ma notizia di qualche giorno fa è andata a svelare l’arcano mistero, ossia a distanza di 3 anni dal lancio di Google Caffeine viene di nuovo modificato l’algoritmo di ricerca di google, il suo nuovo nome? Hummingbird o Colibrì.

Il nome è già un programma, il colibrì del resto è un uccello dal becco a spillo che riesce a scovare gocce di polline all’interno dei fiori più chiusi e serrati.

L’algoritmo è entrato in funzione a inizio settembre, ma era in studio e test già da mesi. I primi miglioramenti li avrà chi utilizza la ricerca vocale di google (più da periferica mobile che da browser su personal computer).

 SEO: Che faccio?

Ora tutti i webmaster si domanderanno, devo quindi cambiare nuovamente i testi dei miei siti o adottare tecniche particolari per migliorare l’indicizzazione dei miei siti?

Il blog di google ci rassicura su questo punto, verranno penalizzati tutti quei web site che non adottano tecniche “white hat SEO“, definite “black hat webspam” e se nel creare il sito le linee guida seguite sono quelle di Google per la creazione di siti di alta qualità il successo è assicurato! E su questo aspetto posso assicurare che le direttive consigliate da google per ottimizzare le proprie pagine funzionano, in particolare in questo ultimo mese ho notato miglioramenti ai siti che gestisco a seguito di interventi di ottimizzazione.

In un portalone di notizie che seguo oramai dal 2005 dopo il passaggio a nuovo tema grafico, rispettoso dell’html 5, della tecnologia responsive per la visualizzazione su tutte le periferiche e in particolare con il rilascio dei metadati (o dati strutturati) i miglioramenti non si sono fatti attendere e le pagine indicizzate da google sono schizzate dalle 900 alle 1100 e in continua crescita.

aggiornamento grafica sito

Per il sito della Starringfilm a seguito dell’ottimizzazione dei metatag TITLE e DESCRIPTION le pagine si sono, dopo una sola settimana, inserite nella serp di google prendendo le prime posizioni per le keywords: Starringfilm Torino e associazione Starringfilm. Chiaro per la parola chiave Starringfilm ci vuole tempo e continuo lavoro di creazione contenuti che tengano conto di questa parola.

Dopo una settimana dalla pubblicazione del sito. Parola chiave: Starringfilm Torino, ricerca di tipo Verbatim

starringfilm

Dopo una settimana dalla pubblicazione del sito. Parola chiave: Associazione Starringfilm, ricerca di tipo Verbatim

associazione starringfilm

Quindi alcune regole, che valgono sempre da tenere a mente, al fine di ottimizzaziore le pagine di un sito internet sono:

  • Aggiornamento tecnico per ottimizzare la visualizzazione dei siti su più periferiche
  • Aggiornamento dei contenuti con materiale di qualità
  • Uso Rich snippets o metadati e tag strutturati
  • Ottimizzazione del sito in funzione delle linee guida di google
  • Pazienza, i primi risultati si percepiscono dopo una settimana, dopo un mese (di lavoro quotidiano e certosino) i veri risultati.

 

Google Penguin 2.0? No ora 2.1!

Vi ricordate l’algoritmo penguin 2.0 di cui abbiamo parlato tempo fa?

Beh nella scorsa settimana è stata rilasciata la nuova versione, lo ha annunciato Matt Cutts su Twitter, raccontando di come questa volta però abbia avuto effetto solo sul 1% delle ricerche.

Per ora nei siti da me gestiti non ho notato differenze, a diversità di prima delle vacanze, a quanto pare abbiamo indovinato la strada da intraprendere per ottenere siti di successo!